Arteterapia per aiutare il bambino ad esprimere le emozioni

0
14

Arteterapia per aiutare il bambino ad esprimere le emozioni

Nel precedente articolo abbiamo parlato della musicoterapia e, più in generale, dell’importanza per i bambini della musica, ascoltata, suonata o cantata. Oggi invece approfondiamo un altro concetto fondamentale in grado di aiutare i bambini ad esprimersi liberamente e spontaneamente: l‘arteterapia. Scopriamo insieme in cosa consiste e a chi è rivolta.

Arteterapia per aiutare il bambino ad esprimere le emozioni
Esprimere le emozioni attraverso l’arteterapia. (http://www.villaggioamico.it)

Aiutare il bambino ad esprimere le emozioni attraverso l’arteterapia

L’arteterapia è principalmente proposta ai bambini, ma non solo, e dà loro la possibilità di esprimersi attraverso un gesto artistico, elaborando creativamente tutte le sensazioni di cui hanno difficoltà ad esprimersi. Questa pratica, quindi, favorisce l’equilibrio emozionale del bambino, grazie all’espressione artistica dei suoi pensieri e delle sue emozioni.

Durante gli incontri, i bambini svolgono attività creative e manuali, come pittura, disegno, manipolazione della creta e collage. Sono questi gli strumenti di relazione con se stessi e con l’altro. Infatti, durante queste attività, il bambino lavora sull’inconscio, sull’espressione creativa e sulla consapevolezza delle proprie emozioni, ottenendo numerosi benefici per l’equilibrio psico-fisico. Nello stesso tempo, l’arteterapeuta, dopo aver avuto un primo approccio con i genitori per conoscere i comportamenti del bambino, studia e raccoglie i dati e le informazioni attraverso le immagini, elaborando interpretazioni e condividendole con il bambino.

[mom]

Per chi è maggiormente indicata l’arteterapia?

L’arteterapia è ideale per tutti perché permette un’espressione diretta e spontanea del bambino che lascia emergere più facilmente il materiale inconscio, proprio come avviene quando gioca. Il bambino ha modo di esprimere una rappresentazione simbolica del suo mondo interno, che vene colta, elaborata ed interpretata da un terapista.

Ma particolarmente indicata è in caso di :

  • Disturbi comportamentali,
  • Problematiche del linguaggio,
  • Psicosi e ossessioni,
  • Sindrome di down e autismo,
  • Bambini iperattivi,
  • Bambini che hanno subito traumi nel loro primo anno di vita.

    Arteterapia per aiutare il bambino ad esprimere le emozioni
    Si tratta di una vera e propria attività pedagogica, che attiva gli aspetti emozionali del soggetto, per restituirgli il senso del proprio corpo e del proprio sentire emotivo. (http://antrodichirone.com)

Quali sono i benefici che si possono ottenere dall’arteterapia?

Lo scopo dell’arteterapia è sicuramente quello di utilizzare il linguaggio artistico come mezzo per conoscere parti di sé sconosciute. L’arte fa da contenitore delle nostre emozioni in qualsiasi forma si presenti, che sia pittura che sia scrittura. Grazie all’arteterapia:

  • Il bambino ha la possibilità di esprimere le emozioni in un contesto dove possono essere accolte e valorizzate. Questo favorisce un aumento di autostima del bambino proprio perché le sue produzioni non vengono giudicate, ma valorizzate.
  • Attraverso un percorso di esperienza artistica, il bambino riesce a definire la sua individualità all’interno di un gruppo.
  • Il bambino potrà condividere con il terapeuta e con altri bambini le esperienze che emergono dai suoi prodotti. Questo permette la possibilità di controllare e contenere l’angoscia.

Infine, si ottengono numerosi benefici per l’equilibrio psico-fisico del bambino: aiuta ad affrontare disarmonie, blocchi, disagi psico-fisici, favorendo il benessere e promuovendo la crescita personale.

Potrebbe interessarti anche:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here