Come tirare su di morale un bambino triste

Sai sempre come comportanti quando il tuo bambino è triste? Ecco alcuni consigli utili per tirare su di morale un bambino triste

Come tirare su di morale un bambino triste

E’ compito di noi genitori riportare un sorriso sul volto del proprio bambino triste. Ancora più importante è capire cosa c’è che non va per poterlo aiutare a tornare sereno. La regola fondamentale è la comunicazione: parlare dei problemi del proprio figlio è importante per poter trovare soluzioni adatte sia nel breve che nel lungo termine.

bambino triste
Come tirare su di morale un bambino triste (pixabay.com)

Possiamo notare che il nostro bambino è triste se piange, se mette il broncio, oppure se si comporta in maniera apatica o anomala. Tutti comportamenti che di certo destano a noi genitori un certo allarme. Le ragioni per cui potrebbe essere triste sono molte, per questo motivo bisogna chiedergli e scoprire cos’è che lo turba.

Molti bambini fanno fatica ad esprimere a parole ciò che provano. In questo caso bisogna essere pazienti e continuare ad interrogarli fino a quando sarà chiaro cos’è che non va. Se si sospetta il motivo per il quale è un bambino triste, provare a rivolgergli qualche domanda più incalzante. Ad esempio: “scommetto che sei triste perché Marco non ti ha prestato la sua macchinina”…

Consigli utili per tirare su il morale ad un bambino triste

Mentre stai comunicando con il tuo bambino che sta vivendo un momento difficile e che lo rende triste, è bene seguire alcuni consigli fondamentale che lo aiutano ad aprirsi e raccontare cos’è che lo turba. In questo modo lo aiuterai a ritrovare il buonumore.

  • Non minimizzare il suo stato d’animo: non dire mai a un bambino (o a chiunque altro in un caso simile) “Lascia perdere”, “Su col morale” o “Fatti coraggio”. In questo modo gli comunicherai che quanto sta provando non è così importante.
  • Condividi la tua tristezza: Parla dei tuoi momenti di tristezza, spiegandogli che anche tu a volte puoi piangere. Manifestando e spiegando quanto sei triste, aiuterai tuo figlio a capire che non è solo e che non è un problema se qualche volta le persone si lasciano prendere dallo sconforto.
  • Giocate insieme: se tuo figlio si sente triste, prova a giocare con lui. Gli farai capire che gli vuoi bene e che ti prendi cura di lui. Dagli la possibilità di usare giochi che stimolano i sensi. Secondo alcuni esperti, i materiali tattili, come l’argilla, la plastilina, la sabbia, il riso e anche l’acqua, permettono ai bambini di elaborare le proprie emozioni quando sono tristi.
  • Fate una passeggiata insieme: l’attività fisica mette in circolo le endorfine, ovvero gli ormoni della felicità. Vale a qualsiasi età. Se tuo figlio è triste o arrabbiato per qualcosa, prova a praticare un po’ di movimento con lui per alleviare lo stress e riportargli il buonumore.
  • Abbraccialo:  l’abbraccio è un gesto importante che può confortare un bambino quando si sente triste, stressato o turbato.
Potrebbe interessarti anche:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here