Cosa accade quando il mostro è dentro casa? Ecco i danni psicologici causati da un ambiente familiare abusante

0
7

Ultimamente si sente parlare sempre più spesso di situazioni crudeli che colpiscono gli esseri più innocenti: i bambini. Abusi e violenze indicibili, dalle percosse alle cicatrici dell’anima, ferite da cui nessuno guarisce del tutto. Il dettaglio più drammatico è che il più delle volte le violenze sono inflitte da chi dovrebbe amare i figli: i loro genitori. Quali sono i danni psicologici causati da un ambiente familiare abusante?

Le cause dei danni psicologici

danni psicologici causati da un ambiente familiare abusante
cause dei danni psicologici (http://www.lrpsicologia.it)

Nella maggior parte i danni psicologici che una persona presenta in età adulta (ma anche nel periodo precedente), hanno avuto origine dalla famiglia di origine. Solitamente sono il risultato delle azioni dei genitori o parenti molto vicini, subite durante i primi anni di vita e nell’adolescenza. Spesso rimaniamo esterrefatti davanti a papà o mamme che abusano fisicamente e verbalmente dei propri figli. Si tratta di violenze estreme come abusi sessuali, segregazioni, torture, ma anche abusi psicologici come insulti o il totale abbandono e non cura. Non sempre, sfortunatamente, questi casi brutali vengono scoperti e puniti. Le storie che ci raggiungono attraverso i media di informazione sono solo una piccola percentuale. Peggiori ancora sono quelle situazioni talmente sottili che non vengono notate affatto. Si tratta di genitori che riversano sui figli i loro problemi, disturbi, incapacità. In questi nuclei familiari manca l’elemento base per agevolare lo sviluppo corretto di un bambino: l’amore! La causa alla base dei futuri disturbi che colpiranno questi bambini, sta proprio nella mancanza di un punto fermo, di valori e di qualcuno che insegni loro ad amarsi ed amare veramente.

Le conseguenze della “mancanza”

danni psicologici causati da un ambiente familiare abusante
danni psicologici causati da un ambiente familiare abusante (http://www.guanda.it)

La mancanza di valori veri e sinceri, del rispetto e delle figure che teoricamente dovrebbero essere coloro che più di tutti amano e proteggono, creano i danni che emergeranno durante la crescita di un bambino. Queste mancanze daranno origine, soprattutto a partire dall’adolescenza, a comportamenti deleteri, gravosi e devianti. Molti adolescenti che cadono nell’abuso di sostanze stupefacenti, che finiscono per soffrire di disturbi dell’alimentazione (anoressia e bulimia) provengono da ambienti familiari abusanti. La presenza di una NON famiglia, e dall’altra parte l’assenza di una figura rassicurante, fa perdere la concezione di se stessi. Non si ha più la visione del futuro, del proprio futuro. Tale carenze, affettive e parentali, conducono verso l’insorgere di altri disturbi come il Narcisismo.

Approccio terapeutico

danni psicologici causati da un ambiente familiare abusante
supporto terapeutico https://www.nastroy.net()

Adolescenti ed adulti che presentano tali disturbi, dovrebbero intraprendere un viaggio Avente come scopo il perdonare se stessi e l’accettarsi per ciò che si è. Bisogna che loro stessi prendano coscienza che i genitori non hanno saputo interpretare al meglio il loro ruolo nella vita dei figli. Quindi, in questi casi, chi dovrebbe star male non è il figlio, ma il genitore che dovrebbe riflettere sul male fatto in passato. Solitamente, il terapeuta, che prenderà in cura coloro che durante l’infanzia ha subito gravi abusi, dovrà assumere un ruolo completamente diverso dal solito. Infatti un terapeuta resta sempre una figura esterna ed osservante: mai partecipe o consapevole. In questi casi invece, il terapeuta dovrà rivestire il ruolo di testimone consapevole. In questi casi è opportuno instaurare, con colui che necessita di aiuto, una relazione fondata sull’empatia.

Potrebbe interessarti anche: