I bambini hanno diritto di sporcarsi!

E’ primavera! Cosa c’è di meglio che trascorrere le giornate all’aria aperta con il proprio bambino? Che sia al parco, o nel cortile di casa, o in occasione di una gita fuori porta, i bambini amano esplorare tutto ciò che li circonda, utilizzando tutti e 5 i sensi! E se si sporcano? Nessun problema mamme, i bambini hanno diritto di sporcarsi!

I bambini hanno diritto di sporcarsi!

Capiterà, soprattutto in questi giorni di pioggia, che il vostro bambino desideri uscire di casa per fare una passeggiata, e la risposta di noi mamme è: “oggi piove, non possiamo uscire!”. Probabilmente il nostro primo pensiero è: “se usciamo, mio figlio si sporca o si bagna, e con questo tempo i panni lavati non si asciugano!”. Niente di più sbagliato! I bambini amano uscire all’aria aperta, arrampicarsi, correre, insomma di vivere in libertà la bella stagione. Nel contempo, però, noi mamme vorremmo vederli sempre puliti e ben vestiti. Ma non possiamo privare i nostri bambini di godersi appieno le loro giornate all’aria aperta, non dimentichiamo che i bambini hanno diritto di sporcarsi!

diritto di sporcarsi
I bambini hanno diritto di sporcarsi! (pixabay.com by AntonioEsposito)

Perché i bambini hanno il diritto di sporcarsi?

Primavera vuol dire aria aperta e libertà di correre, arrampicarsi, rotolarsi sull’erba verde e morbida. Ma non per tutti i bambini. Ci sono mamme, infatti, che prese dal desiderio di vedere il proprio figlio pulito ed ordinato, spesso dimenticano proprio che è un bambino, impedendolo di sperimentare, esplorare e toccare, utilizzando tutti e 5 i sensi. In questo modo, non solo i bambini vivono compressi da una serie di limitazioni e negazioni, ma questo nostro atteggiamento non giova alla loro crescita ed impedisce alla grande energia che hanno, di sfogarsi in modo sano.

Quindi, i nostri bambini hanno il diritto di sporcarsi e di godersi al massimo le loro giornate fuori casa, per evitare di rendere il bambino nervoso, irrequieto, sordo alle raccomandazioni dei genitori, scatenato in ambienti chiusi, soprattutto nella loro casa o, al contrario, assolutamente pigro e annoiato.

Cosa fare?

Innanzitutto è opportuno evitare i vestiti firmati, o la camicia bianca appena stirata, così come il vestitino pieno di strass e merletti… Per trascorrere una giornata all’aria aperta la soluzione ideale è una tuta comoda e semplice da lavare. Iniziamo a rispettare il loro diritto di sporcarsi e di esplorare ogni luogo nel suo angolo più nascosto.

Quindi, se il nostro bambino ha il desiderio di rotolarsi in una distesa di prato verde, o se si sdraia a terra per osservare un piccolo animaletto, o ancora, se lo vediamo saltare da una pozzanghera all’altra felice come non mai, non esplodiamo di rabbia.

Munitevi di una tuta, di un paio di stivaletti di gomma, di un impermeabile e lasciateli divertire a contatto con la natura!

Potrebbe interessarti anche:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.