Ma quanto punti su tuo figlio? Le speranze del genitore non sempre coincidono con i sogni del figlio

Quanto di voi c’è nelle scelte dei vostri figli? L’errore umano di ogni genitore a volte può confondere la via dei figli

Quante speranza riponiamo nei nostri figli? Qual è il genitore che non sogna di vedere i propri bambini diventare grandi, laureati, con un lavoro che non sia pesante come il proprio. Magari ricchi senza problemi, quei problemi che hanno ostacolato la nostra vita e che non ci hanno permesso di diventare ciò che speravamo. Ma quanto punti su tuo figlio? Le speranze del genitore non sempre coincidono con i sogni del figlio.

Le speranze dei genitori

Le aspettative ed i sogni dei genitori (http://www.studiosalem.it)

…Avrai avrai avrai
Il tuo tempo per andar lontano
Camminerai dimenticando
Ti fermerai sognando
Avrai avrai avrai
La stessa mia triste speranza
E sentirai di non avere amato mai abbastanza
Se amore amore avrai…

(“Avrai” Claudio Baglioni)

Quando nasce un figlio la mente del genitore si proietta di lì ai prossimi 20 anni. A quando il figlio diventa grande, mentre il genitore invecchia. Ogni giorno gli occhi di mamma e papà cadono sulla piccola creatura e la fantasia la fa vedere già con una laurea ed un bel lavoro… magari quello del papà! Questo fantasticare di un genitore è la normalità. Si spera sempre che un figlio possa diventare ed essere sempre ciò che vuole. Da genitore si fa di tutto per non far mancare nulla ai propri figli. Ma in quanti, realmente, si fermano di tanto in tanto ad ascoltare quali siano i reali desideri delle loro creature?

Quali sono i sogni dei figli?

Conosci i reali sogni di tuo figlio? (https://i.pinimg.com)

Quali sono i sogni reali dei figli? Al momento di scegliere che scuola media superiore frequentare, diciamo che si inizia a definire in modo pratico cosa si vuol diventare da grandi. È giusto che i figli seguano i consigli degli adulti, tanto quanto è corretto ascoltare quale siano i gusti ed i desideri del ragazzo. Imporre ad un giovane un percorso di studi che non è così adatto alla persona che è e sarà, è un comportamento egoistico e deleterio per il ragazzo.

Molti genitori, però, impongono ai propri figli un percorso scolastico non adatto a loro. Decidono che i figli dovranno percorrere una strada che non è giusta per loro. Quindi, come bisogna fare per permettere ai figli di realizzarsi, diventare qualcuno, rispettando però i loro sogni? Parlando! I sogni di un genitore non possono sempre essere gli stessi del figlio. I papà e le mamme devono aiutare i figli ad affrontare la vita più adatta a loro. Ci sono ragazzi e ragazze che sono portate per un tipo di studi, che sognano di diventare astronauti, medici, ricercatori ecc… Ma ci sono anche ragazze e ragazzi che sono più pratici, che vorrebbero sporcarsi le mani con la terra, o che hanno la voglia di costruire. È in questo momento che il genitore diventa la figura fondamentale nella vita di un figlio. Se un figlio racconta i propri sogni e desideri ad un genitore, al di la di cosa un giorno andrà a fare, vuol dire che tra i due c’è una relazione positiva, sicura e soprattutto costruttiva per entrambe!

Quando i sogni del genitore non coincidono con quelli del figlio

Cosa accade quando i sogni di mamma e papà non coincidono con i desideri del figlio? (https://4.bp.blogspot.com)

A volte i figli crescono, cambiano, diventano qualcuno che non conosciamo più. Il genitore si ritrova davanti un adulto che sa ormai prendere le proprie decisioni. Quelle decisioni che si riconducono ai propri sogni e desideri. Cosa accade quindi quando l’idea che si era fatto il genitore non coincide con quello che sta diventando il figlio? Sicuramente, se il ragazzo sta prendendo una strada pericolosa va recuperato. Ma in casi normali, se il figlio decide di intraprendere la vita dei suoi sogni, assecondatelo, aiutatelo. Fategli capire che in ogni caso voi sarete orgogliosi di lui. Non serve altro: per un figlio l’amore e l’orgoglio di un padre ed una madre vale più di mille regali, o dei soldi o di tante altre belle cose materiali!

Potrebbe interessarti anche:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here