Giocare con i propri figli fa bene alla loro autostima

Giocare con i propri figli fa bene alla loro autostima

E’ questo un dato chiaro ed assodato che qualsiasi genitore non dovrebbe mai dimenticare. Nel corso degli anni, infatti, molti studi hanno chiaramente dimostrato come giocare con i propri bambini attivi in essi interessanti ed utili meccanismi che facilitano a costruire passo dopo passo il loro carattere nel migliore dei modi.
Purtroppo, dichiarano alcuni psicologi, ci sono molti genitori che circondano il proprio figlio di tantissimi giocattoli pensando di fare la cosa migliore. Un comportamento, che, però, si rivela tutt’altro che corretto. I piccoli più che essere inondati da una quantità di giochi hanno bisogno, invece, nella fase ludica soprattutto della presenza del padre e della madre.

In questi determinati frangenti, infatti, si viene a costruire un rapporto sano e costruttivo proprio in quella stanza dove stanno interagendo con i giochi. Il bambino sa d’essere sotto l’osservazione da parte del genitore, ma può sentirsi libero di giocare decidendo anche il modo di farlo. Ecco, allora, che esplora e si meraviglia, testa con le proprie manine e crea portando fuori tutta la sua creatività.

 

Giocare con i propri figli fa bene alla loro autostima
A volte tornare un po’ bambini fa bene anche a noi genitori! Foto: Tiziana Passalacqua

Perché giocare con i propri figli fa bene alla loro autostima?

Durante il gioco con i genitori si realizza una perfetta ed armonica complicità.  Infatti il piccolo può in qualsiasi momento essere elogiato ed abbracciato dalla mamma e dal papà. Gli specialisti sottolineano come anche nei giochi sia fondamentale per i piccoli ricevere una sorta d’approvazione. Nello specifico, infatti, si dice che le lodi e la convalida di stare giocando nel modo giusto, sviluppa in loro una interessante forma d’eccitazione, che li porta inevitabilmente ad avere più sicurezza in se stessi e, di conseguenza, a sviluppare più coraggio nelle proprie azioni e possibilità.

Durante il gioco il bambino vive uno stato di gioia e d’equilibrio grazie pure al sorriso dei suoi genitori. Lo stato di piena tranquillità provato da quest’ultimi diventa altamente contagioso. Ciò fa sì che il piccolo metta da parte ogni possibile paura presente, scatenando dentro di se unicamente emozioni positive e benefiche.

I genitori che spendono un po’ del loro tempo per giocare con i figli danno la possibilità di allontanare forme di agitazione e di stress inconscio, creando, al contrario, le basi per dare vita, tra le altre cose, alla loro intraprendenza. Nel libro dal titolo “Nostro Figlio“, scritto a quattro mani da Ulisse Mariani e Rosanna Schiralli, si sottolinea come la creazione dell’autostima nel bambino si conquisti proprio con il gioco realizzato insieme ai suoi genitori.

Giocare con i propri figli fa bene alla loro autostima
Durante il gioco con i genitori si realizza una perfetta ed armonica complicità. (www.rededuca.net)

E’ importante stabilire e rispettare il momento del gioco ogni giorno.

E’ fondamentale che papà e mamma si organizzino e decidano di comune accordo quante ore sono veramente disposti a dedicare al figlio. Un tempo che va rispettato. Il gioco viene simbolicamente definito come un vero e proprio paracadute foriero di cose belle. E’ fondamentale che i genitori giocando con i propri bimbi non si dimentichino, però, mai di far loro comprendere, laddove ovviamente si determini la necessità, che esistono anche dei precisi limiti da dover accettare senza drammi.

E’, per tale motivo, davvero necessario che il piccolo impari a convivere anche con le sconfitte come, ad esempio, la perdita ad una partita di dama o ad una sfida con un gioco da tavola. Ciò, infatti, lo aiuterà ad affrontare con molta più facilità i dispiaceri che incontrerà sul proprio cammino di vita. Giocando con i propri genitori si getteranno in questo modo le basi per edificare un rapporto affettivo solido e nello stesso tempo anche conoscitivo. Il bimbo imparerà poi ad essere più socievole, a saper cedere il turno quando si relazionerà con i suoi amichetti. E, non ultimo, a dimostrarsi più accondiscendente nelle situazioni di tutti i giorni.

[mom]

 

Tra i suggerimenti che spesso vengono rivolti ai genitori vi è quello di proporre ai propri bambini dei giochi definiti del cuore. Stiamo parlando di quelli capaci di tirare fuori diversi stati d’animo. Anche leggere le favole con i propri figli può diventare un gioco interessante, capace di sviluppare sia una forte autostima che un senso d’autonomia decisivo. 

Avete capito ora perché Giocare con i propri figli fa bene alla loro autostima?

Leggi anche:

Tutto pronto per il rientro a scuola?

Ferragosto con bambini? Ecco i migliori parchi divertimento in Italia.

Perché crescere con gli animali fa bene ai bambini?

Potrebbe interessarti anche:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here