Essere un bravo papà: qual è l'importanza di un padre nella vita del figlio?

0
9

Una mamma instaura con il bambino una relazione sin dai primi mesi di gestazione. Il piccolo si sente coccolato e protetto nel ventre prima e tra le braccia della madre dopo. Ma quanto è importante essere un bravo papà ?

L’importanza della figura paterna

Essere un bravo papà
l’importanza della figura paterna (http://static.qnm.it)

Il papà è colui che si contrappone alla mamma. I padri, di solito, sono coloro che si relazionano con i figli con fare più goliardico, o comunque diversamente dalla mamma. La relazione che si instaura tra padre e figlio, è differente da quella materna, per alcuni motivi, spesso di natura biologica. Ad esempio il tono della voce del papà, solitamente più basso, trasmette al bambino un senso di tranquillità. Il papà gioca con il bambino in modo più vigoroso: le braccia di un uomo sono più robuste di quelle della donna, questo permette al papà di giocare e muovere il figlio più energeticamente. Movimenti forti ed energici divertono tantissimo i bambini (ad esempio il “vola vola”). L’essere “lanciato”, anche se apparentemente pericoloso, dà al bambino emozioni enormi. Inoltre, il bambino impara a relazionarsi con personalità diverse. Essere accudito sia dalla madre che dal padre, permette di comprendere che ci sono diversi approcci relazionali a seconda delle diverse persone che incontra.

Come instaurare una corretta relazione padre e figlio?

Essere un bravo papà
relazione padre e figlio (http://www.buzzland.it)

Non c’è un libro di istruzioni da cui apprendere le metodologie corrette per approcciarsi al figlio. Essere padri lo si apprende con l’esperienza e ascoltando la propria natura, e perché no? L’istinto! Ma è pur vero che ci sono piccole e semplici strategie per una felice relazione genitori figli. La prima regola è non trascurarsi. Spesso, infatti, accade che dopo la nascita di un figlio, i genitori si trascurino l’un l’altro: è un errore gravissimo. Vostro figlio non deve intromettersi tra di voi, è il frutto del vostro amore, non la causa della fine di esso. Quindi, attraverso dei gesti di cura e complicità si crea un’unione forte in famiglia. Come per la mamma, durante la gravidanza i futuri papà devono parlare al pancione, rivolgendosi al figlio che sta per nascere. È scientificamente provato che, il feto capta suoni e rumori proveniente dall’esterno, memorizzandoli. Parlare al pancione, quindi, permette di avviare il successivo rapporto col bambino.

[mom]

Dopo la nascita, il papà diventerà una figura importante per suo figlio. Nei primi mesi il piccolo avrà più contatto con la mamma. La relazione padre figlio, però, nasce anche dai piccoli gesti come le coccole o il semplice fare il bagnetto. Prendersi cura del nuovo arrivato è molto importante. Essere sicuri di se stessi, trasmetterà al piccolo la sicurezza nei confronti del genitore. Allo stesso tempo dando attenzioni al figlio, lavandolo, cambiandolo, permette anche alla mamma di avere del tempo per se stessa. Questa quotidianità aiuterà anche la relazione tra la coppia.

Portare sempre i figli con sè

Essere un bravo papà
fascia per papà (https://s1.favim.com)

Un’abitudine che può trasformarsi in un percorso emozionante ed efficace pe instaurare una relazione costruttiva tra padre e figlio, è lo svolgere delle commissioni portando con sé il bebè. Con un marsupio o una fascia portabebè, il papà può effettuare qualsiasi attività (anche sport) portando sempre con sé il figlio. Il contatto diretto creato attraverso questi accessori aiuta a rafforzare il legame tra i due.

Potrebbe interessarti anche: