Complesso di Elettra e complesso di Edipo: cos’è e come superarlo?

Il complesso di Elettra (per le bambine) ed il complesso di Edipo (per i maschietti) fa parte della vita evolutiva dei bambini. Scopri di cosa si tratta, i sintomi e come superarlo.

Complesso di Elettra e complesso di Edipo: cos’è e come superarlo?

Secondo la psicologia, il Complesso di Elettra (per le bambine), così come il complesso di Edipo (per i bambini), sono parte normale della vita evolutiva dei  bambini che, dai 2 ai 6 anni di età mostrano un particolare attaccamento verso il genitore del sesso opposto, entrando in competizione con l’altro genitore. Ma si tratta soltanto di una fase transitoria della vita dei nostri piccoli. Approfondiamo la conoscenza della sindromi di Elettra.

Il complesso di Elettra

Chi ha figlie femmine potrà confermare che per una fase della loro vita hanno avuto soltanto occhi per il loro papà e magari tanti scontri con la mamma. Se questo  vi è già accaduto, o vi sta accadendo, non fatevi venire il dubbio di essere mamme incapaci. La colpa è tutta di Elettra! Bisogna soltanto imparare a conviverci, pensando che si tratta soltanto di una fase transitoria!

complesso di elettra
Il complesso di Elettra (www.cdlmanaus.com)

Studiata per la prima volta dalla psicanalisi di Sigmund Freud, la sindrome di Elettra è una fase normale della crescita emotiva dei bambini di età compresa tra i 2 ed i 6 anni che si trovano ad essere in conflitto con i genitore dello stesso sesso, prediligendo il genitore del sesso opposto.Questo comportamento è destinato ad affievolirsi con il passare del tempo.

Complesso di Elettra, quali sono i sintomi?

Le modalità con cui il complesso di Elettra si manifesta sono semplici. Può accadere all’improvviso o in maniera più graduale che la bambina richiede sempre più attenzioni al papà e lo fa in particolar modo quando mamma e papà si scambiano effusioni o quando sono nel letto, entrando improvvisamente in camera. In questo periodo, il forte amore che la bambina prova verso il padre la spinge a ritenere la mamma una vera e propria rivale sentimentale. Quando le attenzioni verso il padre non ottengono il giusto riscontro, possono verificarsi attacchi d’ira e addirittura incubi.

Come superare  il complesso di Elettra?

Il primo consiglio, soprattutto per le mamme è quello di mantenere la calma perché la certezza è che tutto passerà! La cosa da fare è quella di fare gioco di squadra con il partner. Il papà dovrà trovare spesso l’occasione di lodare la mamma vicino alla piccola. La cosa non le piacerà di sicuro, ma tenete duro ed aspettate la “fase risolutiva” che, secondo Freud, si manifesta normalmente verso i 5-6 anni di età.

Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.