In alcune strutture per l’infanzia vengono proposte degli incontri e delle attività di psicomotricità. Si tratta di iniziative alquanto costruttive e positive per lo sviluppo e la crescita del bambino. Ma un dubbio sorge a molti genitori: cos’è e a cosa serve la psicomotricità per i bambini?

Psicomotricità: come nasce?

psicomotricità
Psicomotricità per bambini(http://motricitaovale.it)

La psicomotricità è una scienza che ha lo scopo di osservare ed analizzare l’attività motoria sotto un aspetto più psicologico. Data la sua natura, è uno studio del bambino a 360° e diretta ad aiutare tutti i bambini, durante il loro difficoltoso periodo di crescita. Inoltre, si impone come valido supporto educativo e rieducativo nei casi più particolari come autismo o patologie diverse. Dunque, lo scopo principale della psicomotricità è quello di andare ad analizzare in maniera approfondita il collegamento e la “collaborazione” tra mente e corpo. Questa scienza, nasce in Francia nei primi del secolo scorso. In questo momento si scopre la connessione tra mente e movimento fisico. Da questa scoperta molti sono sta i cambiamenti sopraggiunti: la ginnastica non era più soltanto un rafforzamento fisico, ma anche un mezzo attraverso il quale allenare anche il cervello e lo spirito.

Psicomotricità per bambini: cosa apporta?

psicomotricità
A cosa serve la psicomotricità per bambini (http://www.resegoneonline.it)

Nei primi tre anni di vita il bambino scopre il proprio corpo capendo anche come usarlo per esprimersi. Questo è l’esempio basilare di quanto mente e corpo siano in completa simbiosi. Per questo sono stati ideati dei giochi educati per bambini attraverso i quali i piccoli prendono coscienza del proprio corpo ed apprendono come utilizzarlo. Non solo, è curioso osservare i bambini mentre si dilettano con queste attività: dal loro modo di giocare emerge tutto della personalità del piccolo. Con la psicomotricità si va a lavorare proprio su questo aspetto: trasmettere al bambino come sfruttare le proprie capacità innate attraverso le quali trovare il corretto equilibrio tra mente e corpo. Questa pratica aiuta il piccolo ad acquisire la fiducia in se stesso, apprendendo le tecniche con cui relazionarsi con l’altro.


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Deborah Farinon
In volo sulle ali della mia fantasia! Così mi descrivo sin da quando sono una bambina, perché così è come mi sento: sono curiosa e adoro farmi stupire continuamente da ciò che mi circonda, amo la natura, le sfide, la creatività. Tutto questo mi ha permesso di diventare la persona che oggi sono e fare il lavoro dei miei sogni: l’educatrice! Non si deve mai aver paura di mettersi in gioco!!!