Tinta e smalti in gravidanza si possono usare o è meglio evitarli?

La notizia arriva da New York, dall’Albert Einstein College of Medicine della Yeshiva University: tinte ai capelli, smalti alle unghie e trattamenti estetici per viso e corpo sono ammessi. Ma occorre qualche accorgimento. Scopriamolo insieme.

Tinta e smalti in gravidanza: si possono usare o è meglio evitarli?
Ma è vero che lo smalto in gravidanza fa male al feto? (http://stylegirl.it)

Tinta e smalti in gravidanza si possono usare o è meglio evitarli?

Sono molte le donne in stato di gravidanza che preferiscono rinunciare alle cure e ai trattamenti di bellezza a cui normalmente si sottopongono. Questo per scongiurare qualsiasi rischio di danneggiare il feto, vista la tossicità dei componenti utilizzati all’interno dei vari prodotti. Soltanto seguendo alcune indicazioni, nulla è vietato.

Per quanto riguarda i capelli:

  • Via libera ai colpi di sole perché non risultano dannosi, così come le colorazioni vegetali come l’hennè, ove non siano assolutamente contenute sostanze chimiche (ammoniaca, resorcina, parabeni etc).
  • Durante i primi tre mesi di attesa, applicare soltanto tinte naturali ed evitare di tinteggiare la cute, ma spalmarla sulla lunghezza dei capelli.
  • Passato il trimestre più delicato per il feto si può tornare dal parrucchiere e chiedere di applicare il colore in una area ben ventilata. Infatti sono piuttosto i vapori dell’ammoniaca a poter essere trasmessi al feto nei primi mesi attraverso la respirazione materna.

[mom]

Per quanto riguarda lo smalto alle unghie ed altri trattamenti estetici:

  • Dopo i primi tre mesi di gravidanza è di nuovo possibile applicare gli smalti alle unghie. Se si tratta di gel a base di cianoacrilati, ritenuti pericolosi se inalati, è bene indossare una mascherina sul naso ed applicare il prodotto in un luogo ventilato, magari vicino ad una finestra aperta.
  • Nei 9 mesi è anche concesso applicare filtri solari in crema ad alto livello di protezione sul viso per evitare la comparsa di macchie scure.
  • Sì al linfodrenaggio purché manuale, no alla pressoterapia.
  • Sì all’idromassaggio, ottima pratica di rilassamento che attiva il microcircolo venoso e linfatico. No a bagni caldi, bagni di vapore e sauna perché il calore causa problemi al flusso sanguigno. Può provocare svenimenti e in più ha risvolti che possono essere poco positivi sul feto.
Tinta e smalti in gravidanza: si possono usare o è meglio evitarli?
Khadi Bio Colore Capelli NERO. In vendita a partire da € 18.79


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche: