Tornare in forma dopo la gravidanza e ritrovare i propri spazi sono necessità fondamentali per una mamma, che prima di tutto è una donna. La ginnastica post-parto, in questo caso, può diventare un ottimo alleato. Anche se può sembrare un’impresa difficile, dimagrire dopo il parto richiede semplicemente pazienza e costanza, senza aspettarsi risultati miracolosi subito. Il corpo ha bisogno di tempo per riprendersi, soprattutto dopo un parto cesareo. Ecco alcuni consigli su come perdere peso in modo sano, già nei primi tempi dopo il parto.

Prima regola per tornare in forma: rispettare il proprio corpo

Prima di parlare di diete per perdere peso e dei benefici della ginnastica post-parto, occorre evidenziare che non è assolutamente corretto tuffarsi a capofitto in palestra o nella ginnastica dopo la gravidanza. Per riprendere una corretta attività fisica, infatti, bisogna andare per gradi, o si rischia solo di incorrere in incidenti spiacevoli. Quindi si deve fare un passo alla volta con pazienza e tranquillità. Tornare ad allenarsi è importante per curare la schiena dopo una gravidanza, o recuperare il tono muscolare, ma la cosa più importante è il proprio benessere, dal quale dipende quello del bambino. 

Come dimagrire dopo il parto
Come dimagrire dopo il parto ? Consigli per tornare in forma (pixabay.com)

Come dimagrire dopo il parto ? Segui una dieta post parto efficace

Il primo consiglio da seguire per perdere peso dopo il parto è quello di seguire una dieta post parto efficace escludendo diete lampo ma prendendo in considerazione soltanto diete a lungo termine, soprattutto in vista dell’allattamento. Molte mamme, infatti, si chiedono quale sia la migliore alimentazione durante l’allattamento. La soluzione migliore è una dieta equilibrata e varia in cui preferire frutta e verdura, cereali, pesce e carne bianca. Evitare dolci e fritti, il caffè e l’eccesso di sale. Un buon esempio di dieta da seguire durante l’allattamento è certamente la Dieta Mediterranea

Tornare in forma con la ginnastica post parto

L’attività fisica, ovviamente affiancata ad una corretta alimentazione, può essere una valida alleata per raggiungere una corretta forma fisica. Entrambe, però, devono essere studiate ed impostate in base ai cambiamenti fisiologici ed ormonali a cui il vostro corpo è stato sottoposto, sia durante la gravidanza, che dopo il parto. Bisogna tener conto dell’allattamento: occorre rispettare e non interferire con questa fase importante per voi e per vostro figlio. Coloro che hanno subito il parto cesareo, inoltre, devono tener conto che non potranno fare alcuna attività ginnica prima delle 6 settimane. Tempo minimo che ha la ferita di guarire.

La ginnastica post parto

La ginnastica post parto aiuta le neo mamme a tornare al loro peso forma ideale. Questa è una necessità che hanno molte donne dopo il parto. Sentirsi in forma fa diminuire il rischio di depressione.

Inoltre, iniziare con piccole camminate o attività ginniche leggere, aiuta anche a ritagliare i propri spazi (anche in casa), oltre che a dimagrire dopo il parto. Anche se difficile, una donna, che è appena diventata mamma, deve trovare un momento tutto per lei: è importante ricordarsi sempre di se stesse, anche quando si ha un figlio.

Guida alla ginnastica post-parto

La ginnastica post-parto, inizialmente prevede attività limitate, sono esercizi che si possono fare a casa o all’aperto, e non solo in palestra. Queste attività si racchiudono in pochi esercizi ma fondamentali: camminate, una corretta respirazione e successivamente potrete iniziare esercizi di tonificazione.

  • La respirazione è il primo esercizio che può essere intrapreso. Soprattutto una corretta respirazione abbassa i livelli di stress. Inoltre, con gli esercizi di respirazione si va a lavorare su quei muscoli più profondi che, durante la gravidanza, si sono allungati per sostenere il pancione.
  • Le camminate servono a rimettere in moto tutto l’apparato muscolare, è un esercizio aerobico. Inoltre, se non sapete dove o a chi lasciare per qualche minuto il vostro bambino la camminata può essere un’ottima soluzione: uscite a fare lunghe passeggiate con la carrozzina in questo moto attiverete altri muscoli e non solo quelli delle gambe. È importante ricordare che queste passeggiate non possono essere affrontate sin dal primo giorno, è importante attendere circa una settimana dal parto.
  • Superate le prime 2 settimane dal parto si può iniziare a pensare di approcciarsi ad esercizi mirati per la tonificazione: addominali, esercizi per rassodare i glutei e le gambe, il seno, ecc… Questi esercizi possono essere fatti tranquillamente a casa, seguendo un tutorial adatto per le neo mamme. Oppure, per dimagrire dopo il parto si possono intraprendere attività dolci come quelle proposte nella ginnastica posturale, stretching o nel pilates.
come dimagrire dopo il parto
Come dimagrire dopo il parto ? Consigli per tornare in forma (pixabay.com)

Come dimagrire dopo il parto cesareo

Il parto con taglio cesareo mette a dura prova il proprio corpo, visto che si tratta di un vero e proprio intervento chirurgico, quindi il post va trattato esattamente come un post operatorio. Gli addominali sono stati stirati e separati l’uno dall’altro durante la gravidanza e la muscolatura dell’utero non ha lavorato, o ha lavorato molto poco, quindi le fibre dell’utero, dopo il parto sono rimaste dilatate. Per recuperare il tono della parete addominale e quindi del proprio addome come prima della gravidanza, occorre eseguire esercizi dedicati a tutto il corpo, ma in particolar modo della parete addominale.

I primi giorni, appena tornata a casa dall’ospedale, tutto può sembrare complicato, ma è importante iniziare a muoversi già da subito, alzandosi dal letto e camminando il più possibile. E’ importante sostenere la ferita quando ci si alza dal letto utilizzando una mano. I primi giorni dopo il parto cesareo, alzandosi dal letto ci si ritrova con una posizione inclinata in avanti, un po’ curva. Si tratta di una posizione tipica ed istintiva con la quale si cerca di proteggere la ferita. 

Occorre però concentrarsi ed impegnarsi a raddrizzare la schiena e mantenere una postura eretta e corretta il più possibile. Questo per evitare possibili mal di schiena e la cattiva abitudine di una postura sbagliata che risulterà sempre più difficile correggere in un secondo momento. Appena tolti i punti è possibile iniziare a muoversi ed allenarsi normalmente, avendo solo cura nei primi giorni di non eseguire movimenti che possano esercitare delle trazioni eccessive o degli sfregamenti nella zona della ferita. 

Dimagrire dopo il parto è un impegno non semplice, ma assolutamente fattibile! Buona fortuna!


Piaciuto l'articolo?

Esprimi il tuo giudizio da 1 a 5 stelle

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche: