Giochi da fare in spiaggia con i bambini

Giugno, finalmente il caldo e le belle giornate sembrano essere definitivamente giunte e per la gioia dei nostri bambini, da ora in poi, i giochi più divertenti si faranno all’aria aperta, che sia in giardino, al parco o in spiaggia. E’ vero, i bambini si divertono con poco e sono così creativi che non hanno neanche bisogno dei nostri suggerimenti per giocare. Sono così bravi a creare castelli di sabbia, ponti e stradine sulle quali far camminare le macchinine, disegni sul bagnasciuga realizzati con i legnetti… Ma se vogliamo aiutarli a conoscere giochi nuovi, da fare con ingredienti semplici come l’acqua, la sabbia, l’aria e tanta fantasia, vediamo insieme alcune idee. Si tratta di giochi che si possono fare in qualsiasi luogo all’aperto, meglio ancora se al mare! Ecco alcuni giochi da fare in spiaggia con i bambini.

Giochi da fare in spiaggia con i bambini
Giochi da fare in spiaggia con i bambini (pixabay.com)

Giochi da fare in spiaggia: la corsa dei secchielli

La corsa dei secchielli è uno dei giochi più divertenti da fare in spiaggia. Inoltre, esercita l’equilibrio e le abilità motorie. Occorrono tanti secchielli quanti sono i giocatori, si consiglia da quattro in su. Come si gioca? Si tratta di una vera e propria staffetta che parte dalla battigia fino ad un punto della spiaggia dove dovrete sistemare un grande contenitore nel quale svuotare l’acqua. Quindi, dopo aver stabilito il percorso sulla sabbia, i bambini riempiranno di acqua il proprio secchiello e si sistemeranno sulla linea di partenza con il secchiello sulla testa. Al “Via!”, i giocatori partiranno verso il punto di arrivo, facendo attenzione a non far cadere il secchiello o a far fuoriuscire l’acqua. Se i giocatori hanno più di 8 anni, potranno aumentare la difficoltà del gioco: non dovranno aiutarsi con le mani e chi lo farà dovrà tornare alla linea di partenza.

Bolle di sapone “fai da te”

Quando i bambini giocano all’aria aperta, le bolle di sapone difficilmente mancano. Di recente sono molto utilizzate anche durante le feste di compleanno perché sono affascinanti, economiche e soprattutto adatte ai bambini di tutte le età. Vogliamo far divertire i nostri bambini con le bolle di sapone realizzate proprio da loro? Ecco cosa occorre:

  • 500 ml di detersivo concentrato per piatti,
  • 60 cl di acqua,
  • 40 cl di glicerina liquida,
  • 2 cucchiaini di zucchero a velo.

Unire gli ingredienti fino ad ottenere una miscela che dovrà riposare in un contenitore ermetico almeno per un paio di giorni prima di essere utilizzata. Trascorso il tempo, versare il liquido in una ciotola e mescolare. Con l’aiuto del fil di ferro, realizzare il classico strumento per fare le bolle.

Giochi da fare in spiaggia: La corsa delle carriole

La corsa delle carriole è un gioco popolare molto conosciuto, soprattutto dai nostri nonni. Si gioca a coppie e i giocatori devono avere dai cinque anni in su. Tracciare una linea di partenza e una di traguardo. Dividere i bambini a coppie che dovranno essere composte da un giardiniere ed una carriola. I giardinieri dovranno sostenere le carriole per le caviglie e le carriole dovranno camminare sulle mani. Partendo allineati sullo stesso punto di partenza, al “via!” dovranno raggiungere il traguardo il più velocemente possibile.

Leggi anche “Come divertirsi in vacanza? Giochi da fare in acqua”


Piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle ed esprimi la tua idea

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here