Influenza e alimentazione, quali cibi offrire al nostro bambino ammalato?

Quando sopraggiunge la febbre l'appetito cala e il corpo a bisogno di tempo per riprendere a nutrirsi normalmente. L’alimentazione per la febbre prevede l’assunzione di molti liquidi e alimenti leggeri che contengano sostanze antibiotiche.

Influenza e alimentazione, quali cibi offrire al nostro bambino ammalato?

Quando un bambino è ammalato si sa, ha meno appetito, proprio come capita anche a noi adulti. Il primo consiglio è quello di non forzarli a mangiare, soprattutto in caso di mal di stomaco e diarrea. Anzi, è addirittura utile diminuire la quantità di cibo introdotta per permettere a stomaco ed intestino di riprendersi.

Anche in caso di febbre i consiglia un’alimentazione leggera. Infatti, molti virus che provocano infezioni alla gola e alle vie aeree possono provocare facilmente il vomito o la diminuzione di acido cloridrico nello stomaco, fondamentale per i processi digestivi.

Vediamo, quindi, alcune indicazioni importanti per aiutare attraverso l’alimentazione il nostro bambino influenzato.

Influenza e alimentazione, quali cibi offrire al nostro bambino ammalato?
Influenza e alimentazione, quali cibi offrire al nostro bambino ammalato? (www.paginemediche.it)

Influenza e alimentazione, quali cibi offrire al nostro bambino ammalato?

La prima regola in assoluto è quella di fare in modo che il bambino sia sempre ben idratato. Bisogna quindi invogliare il piccolo a bere molti liquidi per contrastare la disidratazione. Inoltre, bere abbondantemente permette la fluidificazione di muco e catarri facilitandone l’eliminazione.

Offrire, quindi, spesso da bere al bambino, facendolo sorseggiare poco alla volta, soprattutto in caso di vomito. Si consiglia: acqua, camomilla, tè deteinato, succhi di frutta, meglio centrifugati fatti in casa e spremute di frutta. Inoltre, offrire cibi ricchi in acqua, quali brodo vegetale, zuppe leggere e frutta.

Per quanto riguarda gli alimenti consigliati da offrire al piccolo, ecco i suggerimenti:

  • Tutti i cibi devono essere cucinati in modo semplice, preferendo alimenti leggeri, facilmente digeribili e nutrienti.
  • La pasta ed il riso sono alimenti digeribili, quindi possono essere consumati dal bambino.
  • Il pesce, essendo ricco di fosforo e acidi grassi omega 3 è consigliato per la sua azione antifatica. Escludendo però il merluzzo e il salmone perché troppo  ricchi e affaticano la digestione.
  • Frutta e verdura sono molto consigliate per il bambino ammalato. Sono ricche di vitamine e possono essere offerte tranquillamente al bambino. La frutta è preferibile assumerla lontano dai pasti, in quanto a fine pasto rallenta la digestione.
  • Brodi e minestre sono molto consigliati, soprattutto se di verdure. Essi svolgono un’azione mucolitica, reidratante e anti-tosse.
  • Preferire le carni bianche perché più leggere, quindi pollo, tacchino, conigli, ecc.
Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.