“Mamma, ,da grande voglio fare lo Youtuber!” Questa è stata la risposta di mio figlio Gabriele quando, tempo fa, gli chiesi cosa sogna fare da grande… Ma chi è uno Youtuber? E perché questa figura ha il potere di catturare l’attenzione di milioni di bambini?

Mamma, da grande voglio fare lo youtuber!

Circa 3 anni fa, parlando con mio figlio Gabriele, gli chiesi: “Cosa ti piacerebbe fare da grande?” E lui, molto spontaneamente rispose: “Vorrei fare lo Youtuber!” Dopo cinque minuti di silenzio totale, perplessa ho chiesto a lui di motivare la sua scelta e di spiegarmi in cosa consiste il mestiere di questa figura allora quasi sconosciuta per me!

E dopo tutte le sue motivazioni, ho capito che fare lo youtuber è un lavoro, e lo è per davvero!

Ma chi è uno youtuber?

Gli youtuber sono ragazzi e ragazze divenuti famosi e seguiti da migliaia di followers (fan che seguono il loro canale YouTube), grazie ai loro video. Basta pensare che, dopo Google e Facebook, YouTube è il terzo sito più visitato al mondo. Ciò significa che oggi gli YouTuber sono veri e propri influencer, ovvero persone che influenzano le opinioni dei suoi followers. In che modo? Comunicando, raccontando e mostrando attraverso i loro video, e loro esperienze a milioni di persone.

youtuber
Mamma, da grande voglio fare lo youtuber! (romagna.info-alberghi.com)

Gli YouTuber più in voga tra i ragazzi sono:

  • I Gameplayer, ovvero ragazzi, anche minorenni che si filmano mentre giocano con la Playstation o con xbox, commentando il videogioco ma soprattutto svelando i trucchi.
  • Fashion Blogger, ragazze che danno consigli sulla moda del momento, sul trucco e sul mondo dello stile alle coetanee.
  • Cantanti, ragazzi e ragazze che si esibiscono nel canto. Alcuni sono tecnicamente validi, ma altri riescono a trovare successo nella loro totale incapacità.
  • Comici, persone che, attraverso il loro canale YouTube, mostrano la loro arte e divertono i loro followers.

Quanto guadagna uno Youtuber?

Come accennato prima, si tratta di un lavoro a tutti gli effetti: uno Youtuber guadagna grazie alle visualizzazioni dei propri contenuti, ai like ricevuti e alle pubblicità nei loro video. Milioni di fan su YouTube significano migliaia di euro guadagnati ogni mese.

La classifica italiana per numero di iscritti (e quindi per guadagni) vede al primo posto Lorenzo Ostuni, gamer meglio conosciuto come Favij (4,4 milioni di iscritti), seguito dal duo comico iPantellas (3,35 milioni), e da St3pNy (il gamer Stefano Lepri il cui canale ha 3,09 milioni di iscritti).

Ma diamo invece un’occhiata alla classifica mondiale,che vede cifre a dir poco esorbitanti!

  1. Al primo posto c’è PewDiePie,uno youtuber svedese il cui patrimonio netto proviene principalmente dal suo canale youTube incredibilmente popolare in cui vengono pubblicati i video in cui commenta i videogiochi. Con oltre 64 milioni di iscritti e 17 miliardi di visualizzazioni totali, la star ha guadagnato circa 125 milioni di dollari dal 2010 ad oggi. Da questa cifra bisognerà tagliere le tasse che si aggirano intorno al 50%, ma quello che gli rimarrà non è poi così male per un 26enne (circa 60 milioni di dollari).
  2. HolaSoyGerman, un 26enne cileno che durante i suoi appuntamenti affronta i più svariati temi adolescenziali (scuola, amici, feste, rapporti di coppia, mode) da un punto di vista strettamente personale. Oltre 34 milioni di iscritti al suo canale e 2,6 miliardi di visualizzazioni totali, per un guadagno lordo mensile di circa € 90.000.
  3. Elrubius OMG, 28 anni, spagnolo. Oltre 30 milioni di iscritti al suo canale, 4 miliardi di visualizzazioni totali. Per un guadagno lordo mensile di circa € 150.000.
  4. VanossGaming, 26 anni, dal Canada. Oltre 23 milioni di iscritti al suo canale, aperto nel 2011 e ad oggi ha totalizzato 5 miliardi di visualizzazioni e circa € 300.000 di guadagno mensile lordo.
  5. Smosh, gruppo comico statunitense. Oltre 23 milioni di iscritti al canale e 5,6 miliardi di visualizzazioni totali per un guadagno mensile lordo di € 150.000.

Professione YouTuber

Se diventare Youtuber è una delle aspirazioni più condivise tra i giovani, realizzarlo è tutt’altro che facile. Soprattutto dal momento in cui Youtube ha ristretto i criteri per far parte dello Youtube Partnership Programme, quello che consente a chi abbia un canale e produca contenuti originali di guadagnare grazie alla pubblicità sui propri contenuti. Fino al 15 gennaio 2018, infatti, i canali dovevano raggiungere 10mila visualizzazioni totali; dal 16 gennaio servono mille iscritti e 4mila ore di visualizzazioni negli ultimi 12 mesi.


Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.