Ogni persona che fa parte della propria vita occupa un posto speciale nel nostro cuore, ma ce n’è una in particolare che merita di essere festeggiata e contemplata ogni giorno, e non solo in occasione della festa a lei dedicata: la propria mamma. Anche quest’anno, come ormai da molti anni, la seconda domenica di maggio si celebra la festa della mamma e ognuna di noi desidera omaggiare la propria mamma con dolci parole, da scrivere su un biglietto, magari accompagnato da un fiore o un cioccolatino. Perché, infondo, una mamma non chiede molto, né pretende, ma basta un solo gesto per renderla felice.

festa della mamma
Buona Festa della Mamma! (unsplash.com)

Poesie da dedicare per la festa della mamma

Ma che essere speciale è una mamma? Lei, donna prima di tutto, colei che dona la vita e che dal primo giorno è disposta a soffrire pur di regalare un sorriso. Sofferenze che ogni mamma è ben felice di vivere. Col tempo una mamma diventa amica, nemica e complice e occupa un posto speciale nel cuore di ogni figlio, da subito e per tutta la vita. Spesso non si ha l’abitudine di spendere parole dolci in un giorno qualsiasi, perciò non c’è niente di più bello che approfittare della festa della mamma per sorprenderla con un biglietto pieno di amore. Ecco 5 poesie d’autore da dedicare alla propria mamma.

Poesie per la mamma: ‘Alla mamma’, di Roberto Fontana

Con due sillabe soltanto
posso avere il mondo in mano
quando è sera e mi racconti
una fiaba sul divano.
E se il mattino con un bacio
mi risvegli dalla nanna, tutto è più dolce
con te, mamma.

Festa della Mamma, di Stephen Littleword

Per la tua festa dolce mamma
ho raccolto i fiori più belli del nostro giardino
ho colorato il disegno più speciale
e ho cercato tra i ricordi la storia più bella.
Tutto questo per fartene dono,
anche se, il fiore più bello, i colori più accesi,
e la storia più speciale nella mia vita,
sei tu, mamma!
Auguri, è la tua festa!

Vergine madre, figlia del tuo figlio di Dante Alighieri

La madre è un angelo che ci guarda
che ci insegna ad amare!
Ella riscalda le nostre dita,
il nostro capo fra le sue ginocchia,
la nostra anima nel suo cuore:
ci dà il suo latte quando siamo piccini,
il suo pane quando siamo grandi
e la sua vita sempre.

Grazie mamma diJudith Bond

Mamma. Nessuna parola è più bella.
La prima che si impara,
la prima che si capisce e che s’ama.
La prima di una lunga serie di parole
con cui s’è risposto alle infinite,
alle amorose, timorose domande
della maternità.
E anche se diventassimo vecchi,
come chiameremmo la mamma
più vecchia di noi?
Mamma.
Non c’è un altro nome.

Poesie per la Festa della mamma: Tra le tue braccia
di Alda Merini

C’è un posto nel mondo
dove il cuore batte forte,
dove rimani senza fiato,
per quanta emozione provi,
dove il tempo si ferma
e non hai più l’età;
in cui non invecchia il cuore,
mentre la mente non smette mai di sognare…
Da lì fuggir non potrò
poiché la fantasia d’incanto
risente il nostro calore e no…
non permetterò mai
ch’io possa rinunciar a chi
d’amor mi sa far volar.

Leggi anche
Un augurio speciale a te che hai donato la vita
Lavoretti festa della mamma, per la persona più importante al mondo


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here