Tua figlia sta crescendo ed è arrivato il momento di affrontare con lei argomenti particolari che riguardano la sua vicina adolescenza. Uno di questi è la sua prima visita dal ginecologo. Quando è il momento giusto?

Prima visita dal ginecologo.

La figura del ginecologo è fondamentale nella vita della donna, dall’inizio dell’età fertile fino alla menopausa e anche oltre, attraverso tutte le fasi di cambiamento del corpo. Ma spesso è una figura che intimidisce e inquieta le adolescenti e anche molte madri. Vediamo insieme quando è momento opportuno per accompagnare per la prima visita dal ginecologo la propria figlia che sta crescendo e quali sono gli esami consigliati per la prevenzione in giovane età.

Quando accompagnare la propria figlia?

L’età consigliata per la prima visita dal ginecologo è tra i 13 e i 15 anni, età del menarca. E, anche se il ciclo non è ancora arrivato, è questa l’età giusta per educare e sensibilizzare sulla salute riproduttiva. Un colloquio con il ginecologo è estremamente importante anche sia per conoscere il proprio corpo che per prevenire eventuali episodi come infiammazioni o infezioni che possono manifestarsi in età adolescenziale per molti motivi: igiene sbagliata (troppo o troppo poco), saponi non adatti che alterano il ph intimo, uso promiscuo di abbigliamento o asciugamani.

prima visita dal ginecologo
Prima visita dal ginecologo: quando accompagnare la propria figlia? (girlpower.pianetadonna.it)

Come avviene la prima visita dal ginecologo?

È importante sottolineare che la prima visita ginecologica, se la ragazza non è ancora sessualmente attiva, non avviene come per una donna adulta. Le ragazze vengono visitate solo esternamente, attraverso la palpazione dell’addome, mentre l’ispezione dei genitali avviene solo se indicato.

Il ginecologo durante la prima visita ha bisogno del maggior numero di dettagli possibili: lo storico delle malattie più importanti nella vita della famiglia, la storia malattie subite e vissute, l’età del menarca, eventuali irregolarità e/o dolori o sindrome premestruale.

Se invece la ragazza ha già avuto esperienze sessuali, la visita potrebbe completarsi con un controllo del collo dell’utero che si effettua con lo speculum. E il Pap-test che si effettua durante il controllo del collo dell’utero prelevando un minuscolo campione di tessuto con una specie di cotton-fioc.

il Ministero della Salute raccomandata una visita ginecologica dopo i primi cicli mestruali oppure dopo le prime esperienze sessuali. Oltre ciò, si raccomanda alle giovani donne il vaccino anti-HPV (papillomavirus), una frequentissima e silente infezione virale che può comportare gravi conseguenze.


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.