Settimana 5: è arrivato il momento di fare il test che ci confermerà la gravidanza. Il test misura i livelli dell’ormone della gravidanza, la gonodotropina corionica umana (HCG), presenti nell’urina

Settimana 5, conferma della gravidanza

Arrivato il giorno in cui avrebbero dovuto presentarsi le mestruazioni, è ora di effettuare il test di gravidanza: siamo alla settimana 5. Il test può essere effettuato presso un Consultorio, una struttura sanitaria pubblica o convenzionata (presso i quali è previsto il pagamento di un ticket). Oppure fare da sole, a casa vostra, acquistando uno dei kit disponibili in farmacia. Accertatevi di scegliere un kit in grado di produrre un risultato affidabile anche in queste primissime fasi della gravidanza.

Sebbene molti test affermano che è possibile effettuare l’esame dell’urina in qualsiasi momento della giornata, è meglio usare un campione di urina di prima mattina perché contiene la più elevata concentrazione di HCG.

Se il risultato è positivo, fissate un appuntamento con il vostro ginecologo, in modo che possa organizzare l’assistenza prenatale e il parto.

settimana 5
Settimana 5, conferma della gravidanza: i primi sintomi (http://www.ibambini.org)

Settimana 5: i primi sintomi

Alcune donne percepiscono tutti i primi sintomi della gravidanza già dalla settimana 5. Mentre altre superano felicemente le prime settimane senza avvertire alcuna sensazione di disagio.

  • Il vostro organismo deve lavorare duramente per adattarsi alle richieste della gravidanza, per cui è probabile che avvertiate un’incredibile stanchezza. Cercate di riposarvi il più possibile. Vi sarà di grande aiuto sedervi con le gambe rialzate anche solo mezz’ora al giorno.
  • E’ probabile avvertiate formicolio o dolenzia ai seni, più o meno come prima dell’inizio del ciclo. I capezzoli diventano più scuri e sporgenti e le vene più visibili. E’ meglio indossare un buon reggiseno da qui fino alla nascita del bambino.
  • Può accadere, inoltre, che percepiate uno strano sapore metallico in bocca, talvolta accompagnato dal rifiuto di alcuni alimenti, tè e caffè.
  • E’ piuttosto comune una sensazione di nausea o di effettivo malessere fisico al mattino o in qualunque momento della giornata. Di solito peggiora se lo stomaco è vuoto: talvolta è sufficiente mangiare un biscotto secco con una tazza di tè prima di alzarsi la mattina. Durante il giorno, cercate di prevedere sei pasti con contenuto di carboidrati (pasta, pane, patate). Evitate i cibi grassi o elaborati.
  • Infine, poiché l’utero in espansione preme sulla vescica, è probabile che avvertiate una più frequente necessità di urinare.

Settimana 5: il bambino cresce

Sebbene l’embrione sia appena visibile a occhio nudo, la colonna vertebrale e il cervello stanno già maturando e si è già sviluppato un vaso sanguigno che diventerà il cuore. L’embrione è lungo 4.5 mm.


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!

Desidero inviare a Moondo una (scegli l'importo)
carte paypal



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.