A volte basta poco e le lacrime scompaiono: conosci il metodo Holding?

I genitori lo sanno, a volte i bambini, soprattutto intorno ai 3-4 anni, possono avere delle improvvise ed inspiegabili crisi di pianto. Come ci si deve comportare in questi casi? A volte basta poco e le lacrime scompaiono: conosci il metodo Holding?

Cos’è un abbraccio contenitivo?

metodo Holding
Abbraccio contenitivo (foto by Pixabay)

Quando un bambino ha una crisi di pianto, l’adulto, non comprendendolo si trova ad affrontare una situazione incontenibile e spesso difficile da gestire. Ci sono molte idee differenti a riguardo, e nessuno è in grado di decidere quale sia la migliore strategia. Ovviamente come in ogni altro caso la violenza fisica e psichica non conduce a nulla!

I genitori, arrivati ad un certo momento, non comprendendo come risolvere la situazione e cadono in un momento di sconforto. In questi casi una soluzione particolarmente efficace è l’abbraccio contenitivo. L’abbraccio è uno dei gesti d’affetto più profondi, attraverso il quale il bambino si sente accolto. L’abbraccio di cui stiamo trattando fa riferimento al metodo Holding, ed è definito contenitivo poiché attraverso tale gesto si potrà riportare alla calma lo stato d’animo del bambino. Questo metodo, anche se ancora poco conosciuto tra i genitori, è assai utilizzato negli ambiti educativi.

Cos’è il metodo Holding?

Il metodo Holding nasce negli anni ’70, per essere utilizzato in particolar modo con i bambini affetti da disturbi dello spettro autistico e dello sviluppo. Esso è una valida soluzione per distogliere l’attenzione del bambino dalla crisi, riportandolo alla calma. La prima ad utilizzare e sperimentare tale metodo è stata Marta Welch, una psicoterapeuta che lo sperimentò prima con bambini normodotati, poi con bambini con difficoltà.

Alla base del metodo Holding, vi è la teoria del contatto. I neonati hanno assoluto bisogno del contatto fisico con la madre per sentirsi al sicuro. In questo modo, anche i più grandi hanno bisogno del medesimo contatto per ristabilire il proprio stato di calma. Detto ciò, si giunge al compito dell’abbraccio: un abbraccio contenitivo, “forzato”, ma d’amore.

Come funziona il metodo Holding?

In cosa consiste, quindi, il metodo Holding? Tale metodo, dunque, prevede un gesto semplice quanto profondo, atto a calmare il bambino. tale gesto è un abbraccio che deve avvolgere completamente il piccolo con fermezza, ma anche con estrema dolcezza. Un dettaglio importante è lo sguardo, infatti, ove possibile, sarebbe ideale guardare il bambino negli occhi. Inizialmente il bambino potrebbe ribellarsi a tale abbraccio ma poi pian piano sentirete che andrà sempre più rilassandosi.


Piaciuto l'articolo?

Esprimi il tuo giudizio da 1 a 5 stelle

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Deborah Farinon
In volo sulle ali della mia fantasia! Così mi descrivo sin da quando sono una bambina, perché così è come mi sento: sono curiosa e adoro farmi stupire continuamente da ciò che mi circonda, amo la natura, le sfide, la creatività. Tutto questo mi ha permesso di diventare la persona che oggi sono e fare il lavoro dei miei sogni: l’educatrice! Non si deve mai aver paura di mettersi in gioco!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here