Negli ultimi decenni sono stati portati a termine diversi studi scientifici sull’importanza del sonno, in modo particolare riguardo ai bambini. Dormire correttamente e nelle tempistiche giuste aiuta lo sviluppo del bambino evitandogli di incombere in sgradevoli e problematici disturbi che potrebbero influire negativamente sulla sua crescita. Quant’è importante per i bambini andare a letto presto?

Quanto e quando devono dormire i bambini?

andare a letto presto
L’importanza del sonno dei bambini (https://static.bimbisaniebelli.it)

I bambini, crescendo, mutano le loro abitudini in fatto di sonno. Questo è un processo corretto, in quanto col crescere cambiano i bisogni fisiologici. Ma quante ore devono dormire i bambini per mantenere una corretta abitudine? Ad ogni fascia di età corrisponde un proprio monte ore di sonno.

  • Nei primi 2 mesi il bambino dorme dalle 10 alle 18 ore con pisolini di pochi minuti o veri e propri sonnellini di qualche ora distribuiti nelle 24 ore giornaliere
  • Dai 3 agli 11 mesi il bambino dorme dalle 12 alle 14 ore al giorno
  • Dal sesto mese il bambino inizia ad instaurare una proprio routine: solitamente in questo periodo le ore di sonno sono 9/12 di notte e da 1 a 4 ore di giorno con sonnellini intervallati. I pisolini diurni andranno a diminuire verso il primo anno di età
  • Dal primo anno fino ai 3, il bambino dorme dalle 12 alle 14 ore al giorno (per la maggior parte di notte), il giorno farà sonnellini di massimo 3 ore
  • Dai 3 ai 5 anni le ore di sonno saranno dalle 11 alle 13 al giorno
  • A partire dai 5 anni il sonnellino giornaliero non serve più, fino ai 12 anni il bambino deve dormire dalle 10 alle 11 ore a notte
  • Dai 12 anni il bambino, come l’adulto deve dormire 8/9 ore a notte

Cosa comporta ai bambini dormire poco?

andare a letto presto
Le problematiche legate alla carenza di sonno (http://www.vitadamamma.com)

Dormire poco, per un bambino, è alquanto deleterio. Troppe ore di sonno perdute, infatti, incidono sullo sviluppo del piccolo. Alcune ricerche hanno sottolineato la correlazione che esiste tra il dormire poco e ad intervalli irregolari e i problemi comportamentali ed alimentari nei primi anni di vita del bambino. Inoltre, cattive abitudini relative al sonno del bambino rischiano di compromettere la crescita fisica di quest’ultimo. Infatti, dalle medesime ricerche è emersa la diretta connessione tra i disturbi alimentari ed il sonno.

I risultati di tali studi, hanno evidenziato come la mancanza di sonno porti ad una scorretta alimentazione protesa soprattutto verso il consumo di carboidrati e cibi spazzatura. Un’alimentazione così compromessa, soprattutto nei più piccoli, instaurerà in loro dei disturbi legati al cibo che solitamente conducono ad un grave sovrappeso, sino all’obesità.


Piaciuto l'articolo?

Esprimi il tuo giudizio da 1 a 5 stelle

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Deborah Farinon
In volo sulle ali della mia fantasia! Così mi descrivo sin da quando sono una bambina, perché così è come mi sento: sono curiosa e adoro farmi stupire continuamente da ciò che mi circonda, amo la natura, le sfide, la creatività. Tutto questo mi ha permesso di diventare la persona che oggi sono e fare il lavoro dei miei sogni: l’educatrice! Non si deve mai aver paura di mettersi in gioco!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here