Cade la neve come cadono i valori: siamo veramente l’esempio che vogliamo dare ai nostri figli?

In questi giorni in cui l’inverno non sembra voler più andare via, sembra come se la neve stia surclassando la cronaca. In particolar modo non si sa più nulla di quei poveri insegnanti che sono stati aggrediti. Cade la neve come cadono i valori: siamo veramente l’esempio che vogliamo dare ai nostri figli?

Che sia il figlio o il padre, la colpa è del genitore!

cadono i valori
La violenza è mancanza di educazione (foto by Unsplash)

Quando un minore aggredisce un altro essere umano, la colpa in modo trasversale è anche del genitore. Un bambino, o un ragazzo, che arriva a commettere atti di violenza a discapito di terzi sicuramente ha qualcosa da raccontare. Nessuno commette violenza senza un motivo, più o meno plausibile. Negli ultimi giorni stiamo assistendo al tracollo delle istituzioni e del rispetto. Mi sto riferendo alle aggressioni subiti dai docenti e dai dirigenti scolastici da parte di alunni e/o genitori degli stessi. Ma non c’è stato un tempo in cui quando l’insegnante entrava in classe l’alunno si alzava per rispetto? Ok, non voglio fare la bacchetto a tal punto, ma il concetto è proprio questo: i ragazzi di oggi non conoscono più il vero significati del termine rispetto. Mi correggo, per fortuna una minoranza dei ragazzi di oggi, perché dobbiamo dare atto che in tanti ci provano ad essere rispettosi!

Qual’è la causa di questo fenomeno?

Alla base di questo sconvolgente esplosione di violenza nei confronti del docente e del dirigente scolastico, solitamente, vi è l’incapacità di sottostare alle regole. Non mi sto riferendo a regole militari o esageratamente rigide. Faccio riferimento a quelle poche, ma efficaci, regole di educazione e rispetto. Quindi di chi sarà la colpa? Un genitore che non insegna al figlio le paroline magiche sin da subito genera figli maleducati e che in futuro, crescendo, potrebbero incorrere in situazioni spiacevoli proprio come queste. Un genitore che non insegna al proprio figlio a guadagnarsi i meriti, a lottare per ottenere ciò che vuole (studiando e lavorando sodo) genera persone incapaci, che difronte al problema reagiscono con la violenza non conoscendo altro modo. Questa loro incapacità di Problem Solving (come viene indicata dai media oggi) a lungo termine renderà i nostri figli degli inetti, incapaci di far fronte alle problematiche che la vita normalmente ci pone davanti. Detto ciò chi dovrebbe assumersi le colpe di questi fatti?

Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.