Vizi e stravizi in gravidanza? Ecco cos’è la Sindrome Alcolica Fetale (FAS)

Sempre più bambini vengono al mondo già con delle problematiche indotte dall’uso ed abuso di alcool e droga da parte della mamma

Se una mamma consuma alcool durante la gravidanza, il bambino, molto probabilmente nascerà con delle serie problematiche. Vizi e stravizi in gravidanza? Ecco cos’è la Sindrome Alcolica Fetale (FAS)

Cos’è la Sindrome Alcolica Fetale (FAS)

 Sindrome Alcolica Fetale (FAS)
Sindrome alcolica fetala (https://lamedicinainunoscatto.it)

La Sindrome Alcolica Fetale (FAS) è una delle più gravi patologie che possa presentare il feto al momento della nascita. Essa è indotta dal consumo inappropriato di alcool durante la gravidanza. Assumere alcolici o superalcolici in gravidanza incide molto sul feto. Infatti, se la donna ha tempi assai lunghi per smaltire l’alcool nel sangue, il feto ce ne mette molto di più. Nel momento in cui si fa uso di sostanze alcoliche. L’alcool e soprattutto l’acetaldeide, giungono nel sangue del feto attraverso la placenta. L’organismo del nascituro, non ancora in grado di metabolizzare dette sostanze, viene esposto agli effetti nocivi che questi procurano in tempi più lunghi. L’uso prolungato di alcool comporta deficit cognitivi e psicosociali al bambino. Ovviamente più la quantità di alcool ingerito è alta, maggiore saranno i rischi che gravano sul feto.

Le conseguenze che la FAS comporta sono molte. Si tratta di disturbi sia fisici (ad esempio dismorfologie facciali, deficit di crescita, o lo sviluppo del cranio e dello scheletro alterato) che di natura psicologica e neurologica. Questi ultimi possono essere caratterizzati da: disturbi del sonno, ritardi dello sviluppo mentale, iperattività, o anche da disturbi legati al linguaggio ed udito.

Quali sono i fattori di rischio?

 Sindrome Alcolica Fetale (FAS)
cause della sindrome alcolica fetale (http://www.pianetamamma.it)

Innanzitutto, non sempre il bambino presenta la FAS alla nascita, anche se la mamma ha assunto alcolici in gravidanze. Infatti, l’insorgere di questo disturbo è determinata da alcuni fattori incisivi e dalla suscettibilità del feto, che però ancora non sono ben chiari. Molto probabilmente, le risposte del feto alla metabolizzazione di alcool e acetaldeide, provengono da diversi fattori: fattori genetici, presenza o meno di deficit nutrizionale, dello stato sociale e tenore di vita della mamma e se la gestante oltre ad abusare di alcool faccia uso di droghe o tabacco.

Come si scopre se un bambino soffre di Sindrome Alcolica Fetale (FAS)?

dismorfologia facciale causata dalla Sindrome alcolica fetale (https://sindrome-de.com)

Comprendere se un bambino è affetto da Sindrome Alcolica Fetale (FAS) non è un percorso semplice. Nel caso in cui sia stata documentata la dipendenza o l’abusi di alcool da parte della mamma sarà sicuramente più semplice ottenere una diagnosi effettiva. In questo caso,sarà possibile definire il profilo disfunzionale del nascituro ed intervenire immediatamente nel caso in cui dovessero insorgere sintomi quali:

  • ritardo pre e postnatale della crescita
  • peculiarità fisiche specifiche (in particolare di testa e volto)
  • disfunzioni del sistema nervoso centrale

Nel caso in cui non ci fossero documentazioni a prova di uso ed abuso di sostanze alcoliche da parte della gestante, al momento della nascita, non sarà possibile appurare la presenza di questo disturbo nell’immediato. Solitamente in casi del genere le anomalie comportamentali e cognitive possono essere delineate solo intorno ai 5 anni, attraverso test psicometrici specifici per età. Detti test hanno non solo lo scopo di definire il disturbo, ma anche per organizzare un piano di trattamento ad hoc. Infatti, i bambini affetti da FAS, se seguiti sia a livello educativo che attraverso validi servizi sociali, hanno la possibilità di sviluppare in modo ottimale le proprie capacità, garantendo loro un futuro migliore!

Potrebbe interessarti anche:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here