17.2 C
Roma
domenica 25 Ottobre 2020

Preadolescenza (11-13 anni)

Preadolescenza (11-13 anni): non più bambini non ancora ragazzi

Con preadolescenza indichiamo il periodo di passaggio dalla fase dell’infanzia a quella adolescenziale. Mediamente il periodo dura 2 anni, dagli 11 ai 13 (ma ovviamente varia da individuo ad individuo). In questa fase i cambiamenti fisici (dovuti allo sviluppo ormonale) sono appena accennati. Si tratta in pratica di una sorta di “limbo”, un periodo in cui si è in bilico tra l’infanzia e l’adolescenza.

Il preadolescente è poco più di un bambino, ma che comincia a sviluppare sia dal punto di vista fisico che cognitivo atteggiamenti da adolescente. E’ una fase in cui si è un po’ un “ibrido”, non di rado i preadolescenti passano da momenti in cui si comportano come bambini (nel giocare, nella scelta dei vestiti) a momenti in cui assumono atteggiamenti del tutto opposti, ad esempio manifestando interesse e curiosità verso l’altro sesso. Fisicamente inizia il periodo di crescita in altezza ed un leggerissimo accenno del seno nelle femmine.

eroina: preoccupanti i dati che riguardano i nostri giovani

SOS eroina: preoccupanti i dati che riguardano i nostri giovani

Torna la "mania" dell'eroina: preoccupanti i dati che riguardano i nostri giovani. Negli ultimi anni, infatti, nelle scuole è aumentata la circolazione di droghe...
Insegniamo ai nostri figli a scoprirsi e raccontarsi

Papà raccontami una favola! Insegniamo ai nostri figli a scoprirsi e raccontarsi

Ascoltare e raccontare una favola o una fiaba ci catapulta in quei meravigliosi mondi lontani. Paesaggi colorati, casa di molti eroi principesse e animali...
teatro

Perché fare teatro rende felice i nostri bambini?

Il teatro è un oblò magico attraverso il quale il bambino inizia a vedere il mondo sotto ogni prospettiva, imparando a muovervi i primi...
ADHD

ADHD: quanto ne sappiamo del Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività?

ADHD (Attention Deficit Hyperactivity Disorder), cioè Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività, è un disturbo neurobiologico che si presenta a partire dall’età infantile....
resilienza

Bambini fragili e resilienza – Affrontare le delusioni

Oggigiorno, il primo pensiero degli adulti è annullare totalmente le situazioni di dolore dei bambini. Questa iper-protezione non aiuta a sviluppare la capacità di...
depressione infantile

Depressione infantile: come riconoscerla?

Un'ombra oscura non permette ai bambini di vivere felice la loro infanzia. Impariamo a riconoscere i segnali della depressione infantile per proteggere i  più...
vaccini

Vaccini: è giusto o sbagliato vaccinare tuo figlio?

"Già a decorrere dall'anno scolastico in corso, trova applicazione la regola secondo cui, per accedere ai servizi educativi per l'infanzia e alle scuole dell'infanzia,...
empatia

Quanto è importante educare i nostri figli all'empatia?

Negli anni 2000 c'è stato un notevole calo del sentimento empatico: gli studenti di questo secolo hanno il 50% in meno di capacità empatica....
educare all'amore

L'amore ai tempi della società malata: quale futuro scegliamo per i nostri figli?

Non nasciamo esseri sociali, lo diventiamo. Ci trasformiamo col tempo con le esperienze, ma soprattutto con gli esempi. L’amore non è un sentimento che...
perchè mamma e papà urlano

Mamma e papà, se urlate non vi capisco!

A volte i nostri figli compiono azioni "sbagliate" che ci fanno scattare sull'attenti assumendo atteggiamenti estremamente esagerati. Ma lo sapevate che se urlate rischiate...