Alzarsi al mattino è una delle cose più difficili per tutti, grandi e piccini! Ma svegliare tuo figlio correttamente al mattino può fare la differenza nella sua giornata.

Svegliare i bambini riguarda prima di tutto i genitori

svegliare tuo figlio
Genitori che si dedicano del tempo prima di svegliare i propri figli (http://www.tgcom24.mediaset.it)

Risvegliarsi al mattino non è facile per nessuno, ma tutta la giornata ruota attorno a questo momento. Per questo occorre comprendere quale sia il modo migliore e più efficace per far incominciare bene la giornata. Prima di tutto bisogna sempre tener conto che ogni bambino ha la propria personalità, per questo non esiste un metodo giusto per tutti, ma in ogni caso ci sono delle regole basilari.

Al mattino è bene che il genitore, prima di svegliare il proprio bambino, si raitagli del tempo per se stesso, in modo da essere ben attivo e rilassato al momento della sveglia del piccolo. Si consiglia, quindi di anticipare di qualche minuto la sveglia di mamma e papà. In questo modo i grandi hanno la possibilità di godersi qualche momento in tranquillità: fare colazione, una doccia, leggere o ascoltare le notizie del giorno ecc. questo servirà soprattutto per fare il corretto carico di energie per affrontare al meglio la giornata. Una volta che si è svolto tutto ciò di cui avevamo bisogno si può passare all’azione, iniziando a far sentire la propria presenza in casa. Per questo basterà fare un po’ più di rumore aprendo le porte delle camere. In questo modo i meccanismi di risveglio dei piccoli inizieranno a mettersi in modo. Questo vale anche per quei bambini che hanno il sonno più profondo. Un altro stratagemma è la musica, potente mettere una canzone tra le preferite di vostro figlio ad un volume, ovviamente, basso. Questo andrà a stuzzicare le celluline del bambino!

Svegliare il bambino

svegliare tuo figlio
Svegliare i bambini al mattino (http://www.vitadamamma.com)

Una volta svolte tutte le operazioni precedenti, passate all’azione vera e propria. In ogni caso occorre tener presente che le azioni esageratamente invasive non servono a molto, se non a stranire il bambino. Quindi, il primo contatto col piccolo dovrà essere delicato, dolce. Una coccola, o una carezza, come anche un bacio, sono gesti che bastano a destare il bambino dal sonno ormai disturbato dalle azioni precedenti. Stando seduti accanto a lui, iniziate a togliere pian piano le coperte in modo da farlo abituare con la temperatura della casa. La vostra presenza accanto a lui lo inviterà a svegliarsi. Nel mentre parlategli, tenendo sempre un tono dolce e delicato che solo un genitore sa avere.

Dategli un motivo per svegliarsi

svegliare tuo figlio
Come svegliare i Bambini al mattino (http://tempolibero.pourfemme.it)

Un’altra tattica molto costruttiva e positiva, è raccontare al bambino qualcosa di bello che farà durante la giornata. Si tratta di ricordare al piccolo che in un determinato momento della giornata andrà a fare ciò che più gli piace: dagli allenamenti di calcio ad una merenda con gli amici. Raccontategli come sarà la giornata, anche la vostra. In sostanza: dategli un buon motivo per aprire gli occhi e iniziare la giornata con il sorriso!


Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.