12.2 C
Roma
lunedì 28 Settembre 2020

Preadolescenza (11-13 anni)

Preadolescenza (11-13 anni): non più bambini non ancora ragazzi

Con preadolescenza indichiamo il periodo di passaggio dalla fase dell’infanzia a quella adolescenziale. Mediamente il periodo dura 2 anni, dagli 11 ai 13 (ma ovviamente varia da individuo ad individuo). In questa fase i cambiamenti fisici (dovuti allo sviluppo ormonale) sono appena accennati. Si tratta in pratica di una sorta di “limbo”, un periodo in cui si è in bilico tra l’infanzia e l’adolescenza.

Il preadolescente è poco più di un bambino, ma che comincia a sviluppare sia dal punto di vista fisico che cognitivo atteggiamenti da adolescente. E’ una fase in cui si è un po’ un “ibrido”, non di rado i preadolescenti passano da momenti in cui si comportano come bambini (nel giocare, nella scelta dei vestiti) a momenti in cui assumono atteggiamenti del tutto opposti, ad esempio manifestando interesse e curiosità verso l’altro sesso. Fisicamente inizia il periodo di crescita in altezza ed un leggerissimo accenno del seno nelle femmine.

Sport e ansia da prestazione, ecco gli accorgimenti che i genitori devono adottare per evitarla

Sport e ansia da prestazione, ecco gli accorgimenti che i genitori devono adottare...

Sport e ansia da prestazione, ecco gli accorgimenti che i genitori devono adottare Pianto, crisi di ansia,problemi ad addormentarsi, sintomi somatici come mal di pancia,...
Confermato il divieto di uscita autonoma dalla scuola per i minori di 14 anni

Confermato il divieto di uscita autonoma dalla scuola per i minori di 14 anni

Confermato il divieto di uscita autonoma dalla scuola per i minori di 14 anni Dopo tanti dibattiti sulla questione dell'uscita da scuola accompagnata dei minori,...
Separazione dei genitori? Regole da rispettare per il bene dei figli

Separazione dei genitori? Regole da rispettare per il bene dei figli

Separazione dei genitori? Regole da rispettare per il bene dei figli Purtroppo la separazione dei genitori è un'evento sempre più comune oggigiorno e, molto spesso,...
Essere Sibling

Essere Sibling: cosa vuol dire essere fratelli e sorelle di persone con disabilità?

Le realtà a cui appartengo le persone con disabilità coinvolgono tutti coloro che ruotano attorno ad essi. Prima di tutto i genitori, con i...
Mamma ti presento il mio amico immaginario

Mamma ti presento il mio amico immaginario! Ecco perché i bambini creano questi compagni...

La fantasia dei bambini non ha limiti, si sa. Nella loro mente si racchiude un magico mondo da cui spesso emergono delle figure a...
Gruppi WhatsApp dei genitori, figli sempre meno responsabili

Gruppi WhatsApp dei genitori, figli sempre meno responsabili

Gruppi WhatsApp dei genitori, figli sempre meno responsabili Impossibile non caderci, soprattutto per chi come me ha più di un figlio: c'è il gruppo della...
“Sei come tua madre”: perché i figli assomigliano alle mamme

“Sei come tua madre”: perché i figli assomigliano alle mamme?

Perché una persona, soprattutto nei primi anni di vita tende ad avere i tipici tratti caratteriale materni? Il carattere si forma e muta crescendo,...
Scuola 2.0 tra cultura ed educazione

C’è che sta andando in rovina la scuola o la società? Scuola 2.0 tra...

La scuola cade a pezzi e con essa la nostra cultura ed educazione: Scuola 2.0 tra cultura ed educazione. Ma la colpa di chi è?...
urlate

Sindrome da burnout genitoriale, superarla per migliorare il rapporto con i figli adolescenti

Molto spesso sentiamo parlare della sindrome da burnout con riferimento all’ambito professionale (stress lavorativo), che può manifestarsi maggiormente nelle professioni che implicano un grande...
si può superare la morte di un figlio

Vivere o sopravvivere: si può superare la morte di un figlio?

La perdita di una persona cara è sempre un momento di dolore. Chi se ne va lascia il vuoto intorno, ma quando ad andarsene...