Solitamente i bambini sono i più colpiti dai virus che circolano negli ambienti. I più piccoli sono anche i più vulnerabili. Mani-Piedi-Bocca come difendersi e difendere i più piccoli dal virus

Mani-Piedi-Bocca

Mani-Piedi-Bocca
Cos’è il virus Mani-Piedi-Bocca (https://www.nostrofiglio.it)

Mani-Piedi-Bocca è un’infezione virale che colpisce soprattutto i più piccolini. Solitamente i soggetti più a rischio sono i neonati e i bambini nella fascia di età inferiore ai 5 anni. Raramente, ma accade anche che l’adulto venga contagiato. Il virus Mani-Piedi-Bocca è noto anche con l’acronimo MMPB. Il Coxsackie A16 è solitamente il virus responsabile della Mani-Piedi-Bocca. Questo virus si contrae attraverso lo scambio di secrezioni come saliva o muco nasale. Il contagio quindi avviene tramite il contatto diretto di un soggetto infetto: restare in un ambiente chiuso con una persona infetta che tossisce e starnutisce, potrebbe essere rischioso. Anche attraverso degli oggetti: se si tocca qualcosa precedentemente toccato dalla persona infetta o se, ad esempio, si beve dal medesimo bicchiere. Soprattutto nel caso dei neonati è rischiosa anche l’esposizione alle loro feci al momento del cambio del pannolino.

Come prevenire il virus MMPB

Mani-Piedi-Bocca
L’igiene personale aiuta a prevenire il virus Mani-Piedi-Bocca (https://media.mnn.com)

Attraverso delle regole d’igiene, che spesso si danno per scontate, è possibile prevenire, o quantomeno ridurre il rischio di contrarre il virus MMPB. Prima di tutto lavarsi sempre bene le mani: dopo essere andati in bagno, dopo aver cambiato un pannolino, quando si rientra a casa. Questa regola vale soprattutto per i bambini che tendono a toccare ogni cosa e mettersi dopo le mani in bocca. Altra buona abitudine è il lavare di tanto in tanto giocattoli o oggetti usati dai più piccolini. Oltre ovviamente ad una pulizia giornaliera della casa. Spesso le mamma e i papà tendono a scambiare con i figli i propri oggetti personali, come le posate, i bicchieri o i piatti durante i pasti. Questa abitudine potrebbe essere rischiosa sia per l’adulto, ma soprattutto per il bambino. oltra al rischio del virus MMPB, in questo modo si potrebbero trasmettere al bambino altri virus o batteri risiedenti nella bocca che l’organismo del piccolo ancora non riesce ad affrontare. Causando al bambino non pochi disturbi. Ovviamente non si deve assolutamente scambiare lo spazzolino da denti. Seguire delle abitudini quotidiane soprattutto riguardo l’igiene aiuta a prevenire l’insorgere di tale virus, ma anche di tanti altri problemi.

Quali sono i sintomi di MMPB

Il virus del MMPB esordisce con l’insorgere di alcune sintomatologie specifiche ed altre invece confondibili con altri disturbi. Infatti inizialmente la persona affetta da questo virus presenta febbre, malessere generico, compreso mal di gola e inappetenza, come accade per una comune forma influenzale. In più, a caratterizzare questo virus è la presenza di lesioni cutanee: vescicole e bollicine sui palmi delle mani, sulle piante dei piedi e in bocca. Quest’eruzione cutanea può colpire anche altre zone del corpo come gomiti, ginocchia, natiche o la zona genitale.

Come intervenire?

Mani-Piedi-Bocca
Come intervenire nel caso si presenti il virus MMPB (https://www.doveecomemicuro.it)

Il primo passo in assoluto è sottoporre il bambino ad una visita medica. Anche se non esiste una specifica cura per il virus Mani-Piedi-Bocca, il medico potrebbero prescrivere dei farmaci per alleviare il fastidio dell’eruzione cutanea e per tenere sotto controllo la febbre. Per le ulcere formatesi nella bocca si consiglia l’uso di un collutorio.


Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.